piano per il parco 2016
(park master plan)

documentazione

Gli atti principali che hanno caratterizzato l'iter amministrativo del Piano per il Parco delle Alpi Apuane, sono riportati a seguire nella colonna di sinistra. In quella di destra sono consultabili i documenti approvati dello stesso Piano, sia come elaborati testuali, sia come elaborati grafici
 


CRONOLOGIA DEGLI ATTI PRINCIPALI

  • il 28 giugno 1996, con deliberazione n. 280, il Consiglio di gestione del Consorzio Parco delle Alpi Apuane affidava al prof. arch. Roberto Gambino del Politecnico di Torino, l'incarico di Coordinatore urbanista per la redazione del Piano per il Parco delle Alpi Apuane;

  • il 15 novembre 1996, con deliberazione n. 516, lo stesso Consiglio di gestione approvava la "Relazione preliminare", contenente gli indirizzi metodologici per la redazione del Piano per il Parco;

  • il 3 marzo 1998, con deliberazione n. 28, ancora il Consiglio di gestione approvava il documento "Ipotesi per il Parco - scenari e strategie di Piano per la tutela e lo sviluppo";

  • il 22 febbraio 2000, con deliberazione n. 6, il Consiglio direttivo dell'Ente Parco Regionale delle Alpi Apuane, approvava lo "Schema di Piano" ed i relativi allegati;

  • il 23 luglio 2002, con deliberazione  n. 27, lo stesso Consiglio direttivo approvava la "Proposta definitiva di Piano", da sottoporre ai prescritti pareri obbligatori della Comunità del Parco e del Comitato scientifico;

  • il 3 marzo 2003, il Comitato scientifico esprimeva il proprio parere favorevole sul Piano, con diverse richieste di modifica che venivano tutte accolte attraverso la deliberazione del Consiglio direttivo n. 18 del 12 aprile 2003;

  • il 24 maggio 2003, con deliberazione n. 5, la Comunità di Parco esprimeva il proprio parere favorevole sul Piano, con la richiesta di modifiche ed integrazioni;

  • il 30 marzo 2006, con deliberazioni nn. 8 e 9, il Consiglio direttivo dell'Ente Parco approvava le intese, con la Provincia di Lucca e di Massa Carrara, per le direttive e il perimetro dell'area contigua, che venivano sottoscritte il 7 aprile successivo, tra i rappresentanti legali degli enti detti;

  • il 25 luglio 2007, con deliberazione n. 96, il Consiglio Regionale esprimeva il proprio parere vincolante favorevole sul Piano per il Parco, con alcune raccomandazioni;

  • il 29 novembre 2007, con deliberazione n. 46, il Consiglio direttivo dell'Ente Parco adottava il Piano per il Parco;

  • il 3 agosto 2012, con deliberazione n. 21, il Consiglio direttivo dell'Ente Parco adottava il Piano Controdedotto e definiva la procedura di V.A.S.;

  • il 14 maggio 2014, con deliberazione n. 3, il Consiglio direttivo dell'Ente Parco prendeva atto delle conclusioni del procedimento di Valutazione Ambientale Strategica e procedeva alla revisione del Piano per il Parco controdedotto;

  • il 1° marzo 2016, con deliberazione n. 10, il Consiglio Regionale esprimeva il proprio parere vincolante favorevole, con prescrizioni e raccomandazioni;

  • il 30 novembre 2016, con deliberazione n. 21, il Consiglio direttivo approvava il Piano per il Parco.
     





 




 

 

responsabile aggiornamento: Antonio Bartelletti
ultimo aggiornamento: 23/03/2017


DOCUMENTI DEL PIANO

Deliberazione di approvazione del Piano

Relazione generale
Norme tecniche di attuazione
Direttive per le aree contigue

 

ELABORATI GRAFICI

Scala 1:250.000
Inquadramento territoriale
Programmi di valorizzazione

Scala 1:50.000
Inquadramento strutturale
Articolazione territoriale
Bioitaly (con Siti Natura 2000)
Unità territoriali
Unità ambientali

Scala 1:10.000 (base topografica C.T.R.)
stralcio perimetrazioni

Foglio "Arni"
Foglio "Carrara"
Foglio "Fornaci di Barga"
Foglio "Forno"
Foglio "Fosdinovo"
Foglio "Gorfigliano"
Foglio "Gragnana"
Foglio "Gragnola"
Foglio "Minucciano"
Foglio "Montignoso"
Foglio "Nocchi"
Foglio "Pescaglia"
Foglio "Stazzema"
Foglio "Terrinca"
Foglio "Trassilico"
Foglio "Vagli Sopra"
Foglio "Vergemoli"

 

VALUTAZIONE INCIDENZA AMBIENTALE (V.Inc.A)

Studio di incidenza

tavola 1: Habitat naturali di interesse comunitario
tavola 2: Habitat naturali di interesse comunitario e perimetrazione dei SIR
tavola 3: Habitat naturali di interesse comunitario e perimetrazione di Parco
tavola 4: Perimetrazione dei SIR e dell’area Parco
tavola 5: Carta dei Geositi
tavola 6: Perimetrazione dei SIR ed interventi del Piano potenzialmente incidenti
tavola 7: Habitat naturali di interesse comunitario ed interventi del Piano
                 potenzialmente incidenti

 

VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (V.A.S.)

Rapporto ambientale
Sintesi non tecnica

Parere motivato
Dichiarazione di sintesi

(file in formato *.PDF. Per la visualizzazione e la stampa è necessario il plug-in Acrobate reader)

 


 vai all'archivio storico della pianificazione