Scorrimenti planari - Il Parco per l'alluvione

Cerca
Vai ai contenuti

Menu principale:

Scorrimenti planari

Lo studio > Dissesti
I fenomeni di “erosione areale” hanno spesso coinvolto interi versanti dell'area di Cardoso-Fornovolasco. Gran parte di questi dissesti rientrano nella categoria degli scorrimenti planari della copertura detritica su substrato roccioso. In tale situazione, l'esistenza di una superficie di scivolamento, al contatto suolo/roccia madre  posta spesso in condizioni di “franapoggio” (e talvolta di “traverpoggio”) per scistosità e/o stratificazione  ha favorito il movimento gravitativo della coltre di alterazione superficiale e, in casi più rari, anche di porzioni del substrato pedogenetico. In questa tipologia sono stati pure inseriti i dissesti classificabili come colate di detrito o debris flow  che presentano caratteristiche paragonabili al tipo sopra detto e spesso associati o combinati con lo stesso, in modo da suggerire una loro comune considerazione.

Nell'area ristretta di studio, l'estensione di questa categoria di dissesti ha coinvolto circa 14 ha di superficie, con particolare diffusione nei tratti torrentizi prossimi all'abitato di Cardoso (in particolare, lungo i versanti adiacenti al fosso della Capriola).
E' ragionevole ritenere che questa tipologia di dissesto abbia ampiamente contribuito alla formazione del trasporto solido dell'onda di piena nella rete idrografica principale.






Volegno, superficie di scivolamento in franapoggio situazione estate 1996

 
Copyright 2015. All rights reserved.
Torna ai contenuti | Torna al menu