SITO ISTITUZIONALE

parcapuane.toscana.it

CSS Navigation Buttons Css3Menu.com


VIA - Procedimenti in corso

     

PROCEDURA DI VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE
Art. 52 L.R. 10/10 e succ. mod.

La societÓ Acquabianca Marmi srl con sede in Minucciano (LU), fraz. Gramolazzo, via Primo Tonini n. 131

AVVISA

- Che in data 19.04.2016 Ŕ stato depositato presso la sede del Parco delle Alpi Apuane di Massa, Via Simon Musico, 8 lo “studio di impatto ambientale” (S.I.A.) relativo al “progetto di coltivazione” della cava PUNGITOPO sita nel Bacino di Acquabianca - comune di Minucciano.
- Il progetto di coltivazione prevede complessivamente l’escavazione complessiva a cielo aperto di 16.025  mc. di materiale lapideo (marmo) ed ha una durata di 3 anni.
- I principali impatti ambientali  riguardano aria, acqua, suolo e trasporti.
- Gli elaborati relativi al S.I.A. ed il progetto sono a disposizione del pubblico presso la sede del Parco delle Apuane di cui sopra e del Comune di Minucciano.
- Si comunica che il termine entro il quale Ŕ possibile presentare osservazioni, da indirizzare al Parco delle Alpi Apuane, Ŕ di 60 gg. dalla data del 20.04.2016.


PROCEDURA DI VALUTAZIONE DI IMPATTO AMBIENTALE
Art. 52 L.R. 10/10 e succ. mod.

 La ditta Guido M. Fabbricotti Fu B. Successori srl con sede in Carrara, in via Roma n.16

 AVVISA

 - Che in data 03.11.2015 Ŕ stato depositato presso la sede del Parco delle Alpi Apuane di Massa, Via Simon Musico, 8 lo “studio di impatto ambientale” (S.I.A.) relativo al “progetto di coltivazione” della cava CALACATTA n. 10 sita nel Bacino di Pescin - Boccanaglia nel comune di Carrara.
- Il progetto di coltivazione prevede complessivamente l’estrazione di circa 145.856,00 mc di materiale lapideo (marmo) ed ha una durata di 5 anni.
- I principali impatti ambientali sono di tipo transitorio, polveri e rumore.
- Gli elaborati relativi al S.I.A. ed il progetto sono a disposizione del pubblico presso la sede del Parco delle Apuane di cui sopra e del Comune di Carrara.
- Si comunica che il termine entro il quale Ŕ possibile presentare osservazioni, da indirizzare al Parco delle Alpi Apuane, Ŕ di 60 gg. dalla data del 10.11.2015.