valutazione di incidenza ambientale (v.inc.a.)

descrizione procedimento

La Valutazione di Incidenza Ambientale (V.Inc.A.) è il procedimento di carattere preventivo al quale è necessario sottoporre qualsiasi piano, programma, progetto, intervento od attività  che possa avere incidenze significative su un sito o proposto sito della rete Natura 2000, singolarmente o congiuntamente ad altri piani e progetti e tenuto conto degli obiettivi di conservazione del sito stesso.
La L.R. 19 marzo 2015, n. 30 “Norme per la conservazione e la valorizzazione del patrimonio naturalistico- ambientale regionale”, agli artt. 87 e 88 stabilisce che:

-        gli atti della pianificazione territoriale, urbanistica e di settore e le loro varianti, compresi i piani sovracomunali agricoli, forestali e faunistico venatori e gli atti di programmazione non direttamente connessi o necessari alla gestione dei siti, qualora interessino in tutto o in parte i siti della Rete Natura 2000, o comunque siano suscettibili di produrre effetti sugli stessi, contengono, ai fini della valutazione d’incidenza di cui all’art. 5 del D.P.R. 357/1997, apposito studio volto ad individuare i principali effetti sul sito, tenuto conto degli obiettivi di conservazione del medesimo.

-        i proponenti di interventi o progetti non direttamente connessi e necessari al mantenimento in uno stato di conservazione soddisfacente delle specie e degli habitat presenti o necessari alla gestione dei siti, ma che interessano in tutto o in parte i siti della Rete Natura 2000, o che possono avere incidenze significative sugli stessi siti, anche se ubicati al loro esterno, singolarmente o congiuntamente ad altri interventi, presentano al Parco, ai fini della valutazione d’incidenza ai sensi all’art. 5 del D.P.R. 357/1997, un apposito studio volto a individuare i principali effetti sul sito, tenuto conto degli obiettivi di conservazione del medesimo.

-        La valutazione di incidenza è effettuata dal Parco entro i sessanta giorni successivi all’acquisizione dello studio d’incidenza. Il Parco chiede una sola volta le integrazioni dello stesso e, in tal caso, il termine decorre nuovamente dalla data di ricevimento delle integrazioni richieste. La pronuncia di valutazione di incidenza contiene, ove necessario, le prescrizioni alle quali attenersi per migliorare le ricadute sull'ambiente del piano o dell'intervento proposto.

modalità di presentazione dell'istanza e modulistica necessaria

L'art. 123 bis della L.R. 30/2015 stabilisce che l'istanza di nulla osta e di rilascio della pronuncia di valutazione di incidenza sono inoltrati al Parco per il tramite:

-        dello sportello unico per le attività produttive (SUAP), per gli interventi di tipo produttivo;

-        dello sportello unico per l'edilizia (SUE) per gli interventi di tipo edilizio;

-        delle Unioni di Comuni per gli interventi di tipo forestale, disciplinati dalla L.R. 39/2000;

I soggetti di cui alle lettere a), b) e c), ciascuno per la rispettiva competenza, trasmettono immediatamente e in modalità telematica, l'istanza di nulla osta e lo studio d'incidenza al Parco verificandone, in accordo con quest'ultima, la correttezza formale entro trenta giorni dal loro ricevimento. Decorso inutilmente tale termine l'istanza per il rilascio del nulla osta e lo studio d'incidenza si intendono correttamente presentati.

Qualora il Parco rilevi l'incompletezza della documentazione presentata, ne dà tempestiva comunicazione in modalità telematica ai soggetti di cui alle lettere a), b) e c), precisando gli elementi mancanti ed il termine per il deposito delle integrazioni.

La Regione Toscana ha predisposto una specifica modulistica per richiedere il Nulla Osta e la Pronuncia di Valutazione di Incidenza, consultabile e scaricabile al seguente indirizzo web: (scarica modulistica)

oneri istruttori

L'art. 123 bis della L.R. 30/2015 individua gli importi e le modalità di corresponsione degli oneri istruttori per richiedere il Nulla Osta e/o la Pronuncia di Valutazione di Incidenza. Il computo degli oneri istruttori avviene con autocertificazione del richiedente da restituirsi tramite l'apposito modello predisposto dalla Regione Toscana, consultabile e scaricabile alla pagina web indicata (vai alla pagina)

Il contributo istruttorio per l'attivazione delle procedure di rilascio del Nulla Osta e della Pronuncia di Valutazione di Incidenza deve essere versato al Parco secondo le modalità di pagamento indicate alla pagina web indicata (vai alla pagina)

ufficio competente

U.O. "Pianificazione territoriale"
c/o Uffici di Massa, via Simon Musico, 8
apertura al pubblico: martedì 9.00-13.00, 15.00-17.00    venerdì 9.00-13.00
tel. 0585/799488 - 0585/799447 -
0585/799423 - 0585/799461 -
rpuccini@parcapuane.it - aspazzafumo@parcapuane.it - ironchieri@parcapuane.it - simona@parcapuane.it

responsabile procedimento

Isabella Ronchieri
tel. 0585/799461 - 0585/799447
ironchieri@parcapuane.it - parcoalpiapuane@pec.it

 

modalità operative per ottenere informazioni sui procedimenti in corso

contattare: Isabella Ronchieri - Raffaello Puccini - Anna Spazzafumo - Simona Ozioso -
tel. 0585/799461- 0585/799488 - 0585/799423 - 0585/799447
ironchieri@parcapuane.it - rpuccini@parcapuane.it - aspazzafumo@parcapuane.it - simona@parcapuane.it
orario di apertura al pubblico dell'Ufficio competente

consultazione on line
L
e pronunce di valutazione di incidenza rilasciate dal Parco sono consultabili e scaricabili alla pagina web indicata (vai alla pagina)
 

termine di legge per la conclusione del procedimento

60 giorni dalla data di inizio del procedimento, attraverso l'espressione della pronuncia di valutazione di incidenza
 

strumenti di tutela amministrativa e giurisdizionale

ricorso al Tribunale Amministrativo Regionale, secondo la prassi ordinaria
 

modalità per l'effettuazione dei pagamenti eventualmente necessari

contributo istruttorio per le procedure di valutazione di incidenza
L'importo dovuto deve essere versato, esclusivamente mediante bonifico bancario, secondo le modalità indicate: vai alla pagina web

 

poteri sostitutivi in caso di inerzia

Giunta Regionale
secondo le disposizioni di cui all'art. 44 della L.R. n. 30/2015 e succ. mod. ed integr.
 


 

responsabile aggiornamento: Raffaello Puccini
ultimo aggiornamento: 17/03/2020